Immissioni in ruolo 2016/17 da GaE con vecchie o nuove classi di concorso per la secondaria?

In questi giorni, dopo numerose sollecitazioni, il Miur risponde sul decreto di riordino delle classi di concorso, pubblicato il 23 febbraio 2016, ma pieno di errori.

Alcuni di essi, a quanto ci è dato sapere, sarebbero stati ammessi dal Miur Nuove classi di concorso: Miur riconosce alcuni errori

Oltre a ciò, sono varie le questioni da definire. Se su organici e mobilità sembrano non esserci dubbi sulla riproposizione delle vecchie classi di concorso, mentre si comincia a ragionare sulle immissioni in ruolo per l'a.s. 2016/17. Deve infatti essere prodotta per tempo richiesta autorizzatoria al MEF.

Le immissioni in ruolo, ancora per il prossimo anno scolastico, continueranno a svolgersi con il criterio del doppio canale (50% da Graduatorie ad esaurimento e 50% da concorso).

Per il 50% da concorso le regole sono già definite, in quanto la procedura si sta svolgendo con le nuove classi di concorso, anzi tutta la procedura è stata avviata in ritardo proprio per attendere la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo Regolamento.

E le immissioni in ruolo da Graduatorie ad esaurimento? Ad essere interessati circa 45.000 docenti (anche se il numero più ampio riguarda infanzia e primaria), tutelati dalla legge 107/2015. Nelle ultime settimane gli Uffici Scolastici hanno pubblicato gli elenchi rimanenti, dopo aver cancellato i nominativi di coloro che sono stati assunti a tempo indeterminato o che hanno rinunciato al ruolo. Graduatorie ad esaurimento: elenco province con elenchi ripuliti dopo immissioni in ruolo 2015/16.

Naturalmente le pubblicazioni avvengono sempre con le vecchie classi di concorso.

Sarà possibile mantenere il 50% del reclutamento ancora con le vecchie classi di concorso e l'altro 50% con le nuove, considerato che nelle nuove ci sono stati degli accorpamenti?

Ci sembra di capire che i sindacati puntino al mantenimento dello status quo, vedremo quale sarà la risposta dell'Amministrazione.

I commenti sono chiusi